Mi è piaciuta l’intervista del sindaco Tondinelli:

parla di continue querele da parte dei 5 Stelle, nei suoi confronti? Faccia nomi e cognomi, così lo potremo ringraziare della gratuita pubblicità.

È vero che lo quereliamo: per lo sperpero di denaro pubblico della nostra comunità.
Abbiamo assistito sui social all'ennesima buffonata della famosa coppia braccianese che, assistita, dalla solita giornalista, ha rappresentato la nostra cittadina come un’isola felice dove regna efficienza, programmazione e sviluppo. Quale programmazione e sviluppo, quella di cedere ogni centimetro di proprietà pubblica a gestioni private?

Continuano, il Sindaco e il suo vice, vantandosi del bilancio, alla cui stesura si sono avvicendati ben due assessori iscritti all'Albo dei Dottori Commercialisti (Alessandro Bonura e Sergio Osimo) entrambi ben contenti, per non meglio descritti "motivi personali", di lasciare la giunta di Bracciano.

Tondinelli è stato sfiduciato dai suoi stessi uomini più volte, ormai c'è una carrellata di assessori dimissionari da perdere il conto; altro che, come afferma la giornalista "da prendere a esempio".

Parla lui poi, delle troppe denunce? Lui che sta facendo pagare le spese legali di eventi passati ai cittadini di Bracciano?

Continua affermando che noi non abbiamo fatto atti propositivi al bilancio amministrativo. Ma è davvero convinto, oppure alle pinocchiate de noantri c'è qualcuno che ancora crede?

Noi, a testimonianza della totale incapacità a oggi dimostrata da quest'amministrazione, semmai non abbiamo mai proposto di chiedere ancora soldi su un mutuo già in essere, che porterà soltanto a una lenta agonia trentennale per essere rimborsato.

Ci teniamo a informare i cittadini, anche attraverso la rete. Tanto per ricordare, ecco l'elenco di quasi quattro anni di opposizione:

- il primo nostro atto è stato quello di rifiutare il compenso spettante dei rimborsi spesa e gettoni di presenza, dedicandoli ad un apposito fondo per le scuole di Bracciano, che ancora attendiamo che venga reso noto;
- prevenzione del distacco dell'utenza idrica da parte di Acea per morosità ai cittadini meno abbienti (bocciato);
- istanza di accesso ai fondi del Ministero dell'istruzione per la scuola Tommaso Tittoni (non accolta per tempi ristretti);
- promulgazione di un’ordinanza per la tutela dell'ambiente idrogeologico (accettata);
- istituzione del Baratto Amministrativo (bocciato);
- istanza di accesso ai fondi regionali per le piste ciclabili di Bracciano (approvata, portando un incasso per la manutenzione di ben € 50.000,00 per la popolazione di Bracciano);
- revisione dei criteri per la nomina a scrutatori elettorali (mai discussa);
- ristrutturazione e adeguamento alla normativa vigente sulla sicurezza del campo di calcetto polivalente di Via dei Lecci (bocciato);
- riduzione dell’indennità di posizione dei Capi Area del Comune, riducendola al minimo consentito dal CCNL vigente, vista la profonda crisi economica dell'Ente (bocciata);
- Mozione senza animali per rendere il circo è più umano (mai discussa);
- mozione: “Linee di indirizzo per la predisposizione e la realizzazione del Piano per l’eliminazione delle barriere architettoniche (P.E.B.A.) del Comune di Bracciano
(Approvata);
- mozione sulla trasparenza per accesso diretto al
protocollo informatico da parte dei consiglieri comunali, e pubblicazione agenda lavori delle commissioni e conferenze capigruppo. (Approvata ma mai applicata);
- istanza di accesso ai fondi al Fondo sport di manutenzione e restauro di impianti sportivi pubblici e per la realizzazione di nuove strutture sportive pubbliche (mai accettato);
- Approvazione della nostra proposta in delibera attinente alla programmazione triennale opere pubbliche rubricata P39/2018 e approvata anche l’immediata esecutività in Città metropolitana di Roma, quindi : Istituto comprensivo Paciolo 800.000,00,
Braccianese Claudia Lavori di riqualificazione della pavimentazione stradale nei tratti di competenza provinciali,
Lavori di manutenzione straordinaria delle pavimentazioni, dei sistemi di smaltimento acque, della segnaletica e dei dispositivi di ritenuta nei tratti di competenza provinciali;
-richiesta di adesione al bando dello Sport (bocciata da Bracciano con la scusa che non avevano i numeri, mentre Trevignano Romano che è un terzo della popolazione hanno vinto);
- istanza per uso dei fondi della Legge di Bilancio 2019, che che attribuisce ai Comuni con popolazione fino a 20.000 abitanti i contributi di 100.000€, per il rifacimento del manto stradale di VIA DEI LECCI (Bocciata);
- Istanza di adesione al progetto "Piazza Wifi Italia" del Ministero dello Sviluppo Economico (mai discussa);
- istanza per accedere al bando finanziamenti videosorveglianza per i comuni, emesso dal Ministero dell'Interno (mai discussa);
- istanza per accedere al
bando finanziamenti valorizzazione dei luoghi della cultura del Lazio, emesso dalla Regione Lazio (mai discussa);
- mozione sul piano finanziario e agevolazione tariffe Tari per famiglie con disabili (mai discussa);
- istanza per uso dei fondi della “norma Fraccaro” contenuta nell’articolo 31 del Decreto Crescita per la messa in sicurezza degli edifici pubblici e per finanziare progetti per la mobilita’ sostenibile e per l’abbattimento delle barriere architettoniche (mai discussa).

Ora a me sta bene tutto, arrampicarsi sugli specchi, cavillare, disquisire, eccepire… Tutto.
Ma prendersi per il culo, proprio no.

Cari pinocchi de noantri

Tutti a casa.

Mi è piaciuta l'intervista del sindaco Tondinelli:
Mi è piaciuta l'intervista del sindaco Tondinelli:

 

Informazioni su marcotellaroli 590 Articoli
Consigliere comunale presso il Comune di Bracciano

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*